L’apicoltore urbano educato

logo_400x400[1]Esistono leggi che governano l’apicoltura e gli ambiti entro i quali è possibile avere delle arnie sono stabiliti, ma esistono anche delle regole di buon senso che è bene seguire per la conduzione di uno sciame in ambito urbano.
Un’apicoltore cittadino intransigente che non si interessa dei propri vicini di casa rischia infatti di creare problemi a tutta la categoria dell’apicoltura urbana e magari causare dei precedenti che inibiscano ad altri di tenere degli sciami.

Premesso quindi l’obbligo di seguire la legge, vediamo  di individuare alcune “rule of thumb” per non litigare coi vicini.

Le regole del buon vicinato

  1. Rispetta le allergie altrui
    Una persona allergica al veleno d’api rischia la vita per una puntura. Per quanto rara sia la possibilità che un’ape usi il suo pungiglione, è bene non rischiare. Una vita umana non vale mille barattoli di miele.
  2. Crea delle barriere naturali
    Sia che tu tenga l’arnia sul terrazzo sia che tu l’abbia in giardino, cerca di utilizzare siepi, reti, rampicanti, cespugli artificiali per evitare che le api vadano verso il tuo vicino.
  3. Regala un po’ di miele
    Un modo per farsi amico un vicino è regalargli un barattolo di miele in segno di amicizia, ma soprattutto per rendere partecipe l’altra parte in quello che si sta facendo.
  4. Controlla l’acqua e il nutrimento
    Le api se non trovano acqua corrente e nutrimento a sufficienza andranno dal vicino a cercarli, meglio quindi fornire loro ciò che cercano prima che vadano a prenderselo altrove.
  5. Cerca di capire le paure altrui
    Ci sono persone che hanno paure irrazionali che non possono controllare. In quanto apicoltore tu potresti aiutarle a superare queste paure; cerca di aiutarli a conoscere le api, senza obbligare gli altri ad accettare ciò che tu vuoi solo perché la legge te lo permette.
  6. Renditi utile
    Se sai come fare, fai sapere ai tuoi vigili di zona, all’ASL, al fornaio e in latteria che se dovessero trovare degli sciami sei disponibile a rimuoverli gratuitamente (se sono le tue api a sciamare, renditi reperibile).